Tranquillanti per i compagni di classe di Aiko?

L’Agenzia per Casa Imperiale ha chiesto alla casa editrice Shinchōsha (新潮社) scuse ufficiali e la correzione di un articolo pubblicato su una sua rivista in cui si sostiene che l’Agenzia avrebbe suggerito alla scuola frequentata dalla Principessa Aiko di aggiungere tranquillanti nei pasti serviti a mensa agli studenti più indisciplinati.

L’Agenzia ha commentato dicendo che si tratta di un’accusa “maligna e priva di fondamento”.

Nomura Issei (野村一成), 70 anni, responsabile dell’Agenzia per la famiglia del Principe Ereditario Naruhito e della Principessa Masako, ha detto ieri in conferenza stampa che l’Agenzia giovedì ha inoltrato una lettera formale alla casa editrice per via di un articolo pubblicato sul numero della rivista settimanale “Shūkan Shinchō” (週刊新潮) che usciva proprio quel giorno.

L’articolo sostiene che il dipartimento dell’Agenzia che si occupa della famiglia del Principe Ereditario, avrebbe suggerito alla scuola elementare Gakushūin (学習院 初等科, Gakushūin Shotōka) di aggiungere ai pasti degli alunni più indisciplinati farmaci prescritti di norma ai bambini affetti da iper-attività e distrurbi dell’attenzione. Qualche tempo fa la Principessa Aiko smise di frequentare le lezioni a causa della cattiva condotta di alcuni compagni di classe.

“L’articolo sostiene che alcuni funzionari dell’Agenzia avrebbero suggerito alla scuola di agire in violazione delle leggi che regolano la distribuzione e la prescrizione dei farmaci. Questo è assolutamente impossibile”, ha detto Nomura.

Nel frattempo, la casa editrice ha dichiarato: “Abbiamo fiducia nella credibilità di quell’articolo poichè la fonte è attendibile”.

Lo scorso marzo la Principessa Aiko, 8 anni, smise di frequentare le lezioni per qualche giorno a causa di un “forte stato ansioso” e mal di pancia riconducibili ad episodi “violenti” accaduti nella sua scuola.

Higashisono Motomasa, direttore dell’istituto scolastico, dichiarò che non si erano mai verificati atti di violenza nei confronti della Principessa, aggiungendo che la Principessa prima di assentarsi da scuola “si è spaventata quando ha visto un suo compagno di classe che usciva di corsa dall’aula”. Questo, secondo il direttore, potrebbe averle ricordato alcuni fatti avvenuti lo scorso luglio, quando alcuni alunni si comportarono in modo poco consono alla scuola correndo nei corridoi, gridando, e lanciando zaini, e mettendo così a disagio la piccola Aiko.

Fonte: Mainichi Daily News (trad. e a cura di Bea Monanari)

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...