Tokyo ricorda le vittime del bombardamento del 1945

Tokyo ricorda le vittime del bombardamento del 1945

Nel giorno del 68esimo anniversario, si è svolta oggi nel quartiere Sumida di Tokyo una cerimonia commemorativa per ricordare le vittime del bombardamento della città avvenuto a cinque mesi dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. All’alba del 10 marzo del 1945 circa 100.000 persone persero la vita a causa di 320.000 bombe incendiarie lanciate sulla…

66nen

15 agosto in Giappone: «Mai più la guerra»

15 agosto 2011: alla Nippon Budōkan (日本武道館) di Tokyo l’Imperatore Akihito commemora, insieme a cinquemila rappresentanti della nazione, i morti dell’ultima guerra e parla di pace. Esattamente 66 anni fa, suo padre Hirohito fece il suo primo discorso radiofonico per invitare i sudditi a «sopportare l’insopportabile e soffrire l’insoffribile» e porre fine al conflitto pochi…

hiroshima2

Hiroshima ricorda l’atomica e pensa a Fukushima

Si è svolta questa mattina la Cerimonia Commemorativa per la Pace di Hiroshima (広島平和記念式典, Hiroshima Heiwa Kinen Shikiten), per ricordare il 66° anniversario dello sgancio della bomba atomica sulla città che provocò la morte di 140.000 persone (vittime dirette e indirette). Quest’anno la cerimonia è stata dominata dall’esame di coscienza nazionale su tema del nucleare,…

slide00-crop

NHK WORLD: 13 episodi su guerra, pace, e nucleare

La NHK WORLD nell’ambito dell’evento televisivo “August Chronicles” trasmetterà in streaming 13 puntate incentrate sulla guerra, la pace, e l’energia nucleare. La messa in onda del programma coincide con gli anniversari dei bombardamenti atomici su Hiroshima e Nagasaki. Gli episodi sono però anche influenzati dalla recente crisi alla centrale nucleare n.1 di Fukushima. Si legge…

nag2-crop

Sindaco di Nagasaki: Giappone abbandoni il nucleare

Giovedì 28 luglio,  Taue Tomihisa (田上富久), 54 anni, sindaco di Nagasaki, ha anticipato ai giornalisti parte del testo della dichiarazione per la pace che leggerà il prossimo 9 agosto durante la cerimonia di commemorazione  del bombardamento atomico della città. Quest’anno, per la prima volta, la dichiarazione per la pace chiederà che la dipendenza dall’energia nucleare…

song

Ex comfort woman scampata allo tsunami

Una ex “comfort woman” sud coreana diventata influente attivista contro la guerra, è tra i sopravvissuti della città costiera di Onagawa (prefettura di Miyagi), in una delle zone più gravemente colpite dallo tsunami dello scorso 11 marzo. Song Shin Do, 88 anni, l’unica sud coreana residente in Giappone che ha citato il governo di Tokyo…

imp1008151315002-p3-crop

Fine della Guerra: il governo non va allo Yasukuni

Il Giappone ha celebrato oggi il 65esimo anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale con una rinnovata determinazione per la pace e un gesto “amichevole” nei confronti dei paesi asiatici vicini: nessun ministro del governo si è recato in visita al controverso santuario Yasukuni (靖国神社, Yasukuni Jinja). Si tratta della prima volta dagli anni ’80…

chn1006121906004p1

Nara rende onore al suo salvatore cinese

Un intellettuale cinese grazie al quale sembra che Nara sia stata risparmiata dalla distruzione nella Seconda Guerra Mondiale sarà immortalato in una statua di bronzo che verrà esposta nell’antica capitale giapponese. Si ritiene che Liang Sicheng (梁思成, 1901-1972), noto storico dell’architettura cinese nato in Giappone, dove trascorse la sua infanzia, abbia interceduto con le forze…

header_tokyo1

In mostra la Tokyo del dopo-guerra in un raro filmato

Un raro filmato a colori che mostra la vita quotidiana dei cittadini giapponesi nei primi anni ’50 verrà proiettato a partire dal prossimo mese in un museo di Tokyo. Le immagini, riprese da Gotardo J. Dilena, un soldato americano delle Forze di Occupazione alleate, sono state donate al Museo Edo-Tokyo (江戸東京博物館, Edo Tōkyō Hakubutsukan) e…